Lunes, 26 de agosto de 2013

Mosca – Un’azione militare internazionale contro il regime di Damasco sarebbe un “tragico errore”. E’ Mosca ad avvertire gli Stati Uniti, sempre piu’ propensi a un intervento armato contro il paese mediorientale dopo l’ultimo attacco chimico nei sobborghi di Damasco. “Coloro che, sulla base dei risultati dell’ispezione dell’Onu, stanno sollevando la possibilita’ di una operazione militare in Siria, usino il buon senso e non commettano un tragico errore”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Alexander Lukashevich.

Intanto gli alleati di Obama mettono le autobombe. Una è esplosa nel quartiere cristiano di Burj al Rus a Damasco uccidendo almeno 5 persone e causando una decina di ferito. Lo riferiscono fonti della sicurezza siriana. La comunita’ cristiana, minoranza assoluta in Siria, ha denunciato dall’inizio della rivolta’, a marzo del 2011, di essere stata vittima dell’azione delle frange estremiste e qaediste dell’opposizione (sunnita), rimpiangendo i tempi in cui il regime degli alauiti di Assad garantiva maggiore senerita’ ai cristiani .

Un’altra autobomba uccide il governatore di Hama (Siria centrale), Anas al-Naem.
Lo hanno reso noto i media ufficiali di Damasco.

Fuente : http://voxnews.info/2013/08/25/russia-avvisa-obama-guai-se-attaccate-siria/


Publicado por NataliaEsVedra @ 12:44
Comentarios (0)  | Enviar
Comentarios